Bce, Fdi: subito commissione inchiesta Ue su Lagarde e speculazioni

Pol/Gal

Roma, 16 mar. (askanews) - "Apprendiamo dalla stampa internazionale che Christine Lagarde si sarebbe scusata con gli altri membri del board della Bce per le sue dichiarazioni improvvide di giovedì scorso. Ma questa vicenda incresciosa non può finire qui. Come ha ben detto Giorgia Meloni, la Presidente della Bce non è una sprovveduta, conosceva perfettamente le conseguenze che parole di quel genere avrebbero causato sui mercati. Quindi delle due l'una: o è una irresponsabile e si deve dimettere subito, o ha fatto gli interessi di qualcuno e in tal caso non solo si deve dimettere ma vogliamo sapere nomi e cognomi degli investitori stranieri che si sono indebitamente arricchiti negli attacchi speculativi contro i titoli di stato italiani scatenatisi a seguito delle dichiarazioni della Lagarde. Per questo presenteremo formale richiesta di istituzione di una Commissione d'inchiesta del Parlamento Europeo e chiederemo a tutti gli eurodeputati di sottoscriverla. Lo chiederemo in primo luogo naturalmente ai colleghi italiani che, all'unanimità, hanno criticato le parole della Lagarde. Basta speculazioni sulla pelle degli italiani, a maggior ragione in questa fase di enorme difficoltà!". E' quanto dichiarano in una nota gli eurodeputati di Fratelli d'Itala - ECR Raffaele Fitto (Co-Presidente del gruppo ECR), Carlo Fidanza (Capodelegazione FdI), Sergio Berlato, Pietro Fiocchi, Nicola Procaccini e Raffaele Stancanelli.