Bce, giù le mani da regolamentazioni bancarie internazionali - Enria

·1 minuto per la lettura
Il presidente dell'Autorità bancaria europea (EBA) Andrea Enria

FRANCOFORTE (Reuters) - Gli eurodeputati dovrebbero opporre resistenza alle richieste di ritardare l'implementazione di Basilea III, la regolamentazione internazionale per il sistema bancario, o modificare le modalità relative al calcolo del rischio.

É quanto affermato da Andrea Enria, presidente del consiglio di vigilanza della Bce.

"Ho sentito richieste di un ulteriore rinvio della data di inizio dell'implementazione", ha detto Enria nel corso di una conferenza. "Sarò molto chiaro. Non vedo benefici in ulteriori rinvii".

Enria ha aggiunto che un approccio "parallelo a più livelli" per il calcolo degli asset rischiosi non è compatibile con gli standard internazionali.

"Per ogni singola banca dovrebbe esserci un unico ammontare di attività ponderate per il rischio (Rwa), che dovrebbe tener conto dei livelli minimi stabiliti dagli standard concordati a livello internazionale", ha detto Enria.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)