Bce, inasprimento politica monetaria ora sarebbe controproducente - Lane

·1 minuto per la lettura
Il capo economista della Banca centrale europea Philip Lane

FRANCOFORTE (Reuters) - L'elevata inflazione della zona euro è temporanea e le pressioni sui prezzi sottostanti sono ancora deboli, quindi un inasprimento della politica monetaria ora sarebbe controproducente.

Lo ha detto il capo economista della Banca centrale europea Philip Lane.

"Nonostante l'alto tasso di inflazione attuale, l'analisi che indica che la zona euro deve ancora confrontarsi con deboli dinamiche di inflazione a medio termine rimane convincente", ha detto Lane in un discorso.

"Data la nostra valutazione secondo cui la traiettoria dell'inflazione a medio termine rimarrà al di sotto dell'obiettivo del 2%, sarebbe controproducente inasprire la politica monetaria nella congiuntura attuale", ha aggiunto.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli