Bce potrebbe richiedere informativa su rischio climatico per acquisti asset - De Cos

·1 minuto per la lettura
La sede centrale Bce a Francoforte

MADRID (Reuters) - La Banca centrale europea potrebbe prendere in considerazione la possibilità di richiedere un'informativa sul rischio climatico tra i criteri per l'acquisto di bond corporate.

Lo ha detto Pablo Hernandez de Cos, componente del board Bce, durante un panel organizzato dal ministero spagnolo dell'Energia e dell'Ambiente.

Le banche centrali di tutto il mondo sono impegnate a definire il proprio ruolo nella lotta al cambiamento climatico e la presidente della Bce Christine Lagarde vorrebbe inserire la questione all'interno della politica monetaria.

"Le banche centrali hanno un bilancio, abbiamo asset generati dalle nostre attività di politica monetaria" ha affermato de Cos.

"Potremmo potenzialmente rendere i nostri acquisti di obbligazioni corporate, o il nostro collaterale... potremmo renderne l'accettazione o l'acquisto condizionati alla capacità delle aziende di soddisfare determinate condizioni sulla pubblicazione di informazioni che contribuiscono ovviamente anche alla nostra lotta al cambiamento climatico".

Finora il principio guida della Bce relativo al programma di acquisto di bond corporate che ammonta ormai a centinaia di miliardi di euro è stato quello della neutralità di mercato, con l'acquisto di obbligazione proporzionale all'importo in essere.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli