Bce potrebbe virare acquisti bond su asset green, necessario benchmark - Knot

·1 minuto per la lettura
Il membro del consiglio della Banca centrale europea Klaas Knot

FRANCOFORTE (Reuters) - La Banca centrale europea potrebbe virare i propri acquisti di bond verso asset più 'green', ma non dovrebbe essere responsabile per lo sviluppo di nuovi benchmark per attività di quantitative easing ecologico.

Lo ha detto Klaas Knot, governatore della banca centrale olandese.

Nel corso degli ultimi cinque anni la Bce ha acquistato bond corporate per oltre 280 miliardi di euro, per mantenere bassi i costi di finanziamento, ma secondo i critici gli acquisti di asset favoriscono in modo sproporzionato gli inquinatori, dato l'alto numero di imprese responsabili d'emissioni all'interno dei mercati obbligazionari.

Le proposte considerate nell'ambito della revisione strategica della Bce includono il concentramento degli acquisti a favore di asset 'green', o la penalizzazione dei maggiori inquinatori.

"Si tratta di qualcosa che dovremmo assolutamente considerare", ha detto Knot durante una conferenza online organizzata dal Financial Times.

"La mia preferenza sarebbe di evitare di creare un'allocazione per conto nostro, ma di avere un benchmark leggermente migliore sviluppato all'esterno del mondo delle banche centrali, da poter usare per questi acquisti".