Bce, prezzi commodity, Omicron penalizzano prospettive su crescita

·1 minuto per la lettura
La sede centrale Bce a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - Gli alti prezzi delle commodity, l'emergenza della variante Omicron del coronavirus e una più rapida stretta della politica monetaria delle banche centrali potrebbe penalizzare quest'anno la crescita economica globale .

E' quanto emerge dal Bollettino economico della Banca centrale europea.

"I persistenti colli di bottiglia per l'approvvigionamento, i crescenti prezzi delle commodity e la diffusione della variante Omicron del coronavirus continuano a zavorrare le prospettive di crescita a breve termine", si legge nel bollettino.

"Un'anticipata e più rapida stretta della politica monetaria nelle maggiori economie sviluppate potrebbe avere effetti collaterali sulle condizioni finanziarie nelle economie dei mercati emergenti e ciò rappresenterebbe un rischio al ribasso per la crescita", ha aggiunto la Bce.

L'istituto ha segnalato che probabilmente Omicron creerà un livello più alto di volatilità nella crescita globale, anche se è troppo presto per prevederne l'impatto a lungo termine.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli