Bce promette tassi bassi più a lungo, mette in guardia su variante Delta

·2 minuto per la lettura
Sede Bce a Francoforte, vista al tramonto

FRANCOFORTE (Reuters) - La Bce si è impegnata oggi a mantenere i tassi di interesse ai minimi storici ancora più a lungo per stimolare un'inflazione ancora debole, avvertendo che la variante Delta del coronavirus rappresenta un rischio per la ripresa della zona euro.

La banca centrale dei 19 paesi che condividono l'euro ha detto che non aumenterà i costi di prestito finché non vedrà l'inflazione raggiungere il suo obiettivo del 2% "ben prima della fine del suo orizzonte di proiezione e in modo durevole".

"Lo abbiamo fatto per sottolineare il nostro impegno a mantenere una stance di politica monetaria persistentemente accomodante in modo da raggiungere il nostro obiettivo di inflazione", ha detto il presidente Christine Lagarde nella conferenza stampa che è seguita, come di consueto, all'annuncio sui tassi.

Lo shift nel linguaggio della Bce è stato innescato dalla strategy review, annunciata all'inizio di questo mese, quando la banca centrale ha promesso di essere "particolarmente forte o persistente" e persino di lasciare che l'inflazione superi il 2% con i tassi di interesse vicini ai minimi storici.

L'inflazione è rimasta indietro rispetto all'obiettivo Bce per la maggior parte dello scorso decennio, perdendo ulteriormente terreno con l'inizio della pandemia.

Il Covid rimane una minaccia per l'economia della zona euro anche se le imprese stanno riaprendo e le persone vengono fuori dai lockdown, ha detto Lagarde.

"La riapertura di ampie parti dell'economia sta sostenendo un vigoroso rimbalzo nel settore dei servizi", ha dichiarato. "Ma la variante Delta potrebbe smorzare questa ripresa, specialmente nel turismo e nell'ospitality", ha sottolineato.

La nuova guidance non è stata varata all'unanimita', ha detto Lagarde, aggiungendo comunque che il disaccordo tra i policymakers è stato marginale e un numero esiguo si è opposto.

"Non abbiamo avuto l'unanimità, ma abbiamo avuto una maggioranza schiacciante (per) la calibrazione della forward guidance sui tassi di interesse", ha detto Lagarde, aggiungendo che era prevedibile ci sarebbe stata una qualche opposizione.

La forward guidance pervaderà l'approccio della Bce nelle decisioni fondamentali che dovranno essere prese nelle prossime riunioni, tra cui come chiudere il suo programma di acquisto di emergenza pandemico (PEPP) da 1.850 mld di euro e se sostituirlo, almeno in parte, con altri programmi.

(In redazione Valentina Consiglio, Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli