Bce sta riconsiderando telefonate private a investitori post meeting - Lagarde

·1 minuto per la lettura
Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea

FRANCOFORTE (Reuters) - La Banca centrale europea sta considerando se il capo economista Philip Lane dovrebbe continuare a intrattenere telefonate private con gli investitori al termine delle riunioni di politica monetaria.

Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde.

Lane ha tenuto conversazioni private con un gruppo ristretto di economisti delle principali banche e società di investimento del mondo dopo gran parte delle riunioni di politica monetaria dello scorso anno, come emerge dalla sua agenda, irritando chi sostiene che il tempismo e la natura selettiva dei colloqui potrebbero portare ad una distribuzione disomogenea delle informazioni.

Rispondendo a diversi quesiti da parte dei membri del Parlamento europeo, Lagarde ha difeso i colloqui, ma ha detto che la Bce è disposta a modificare le proprie modalità di comunicazione.

"A tal proposito, anche il format delle telefonate a cui fate riferimento è oggetto di una rivalutazione", ha scritto la presidente in una lettera a diversi parlamentari.

Lagarde ha sostenuto che le telefonate si sono tenute dopo le riunioni, che il contenuto delle stesse è stato reso interamente pubblico e che la Bce parla a rotazione con interlocutori diversi.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)