Bce, Visco: pronti a aumentare misure, evitare rischio deflazione

Voz/Glv

Roma, 29 mag. (askanews) - La Bce " intervenuta con immediatezza" su pi fronti a sostegno dell'economia in risposta alla crisi da Covid-19, "la portata degli interventi finora stabiliti senza precedenti e il Consiglio direttivo ha annunciato che, se necessario, l'ammontare del programma straordinario di acquisto sar aumentato e la sua composizione rivista". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nelle considerazioni finali alla relazione annuale dell'istituzione.

"Siamo pronti a fare ricorso anche agli altri strumenti a nostra disposizione - aggiunge - per garantire che tutti i settori dell'economia possano beneficiare di condizioni di finanziamento accomodanti e di un'ampia disponibilit di fondi e per assicurare che l'inflazione si riporti stabilmente verso l'obiettivo".

La Bce punta a un caro vita inferiore ma vicino al 2%. La crisi invece sta facendo cadere linflazione di nuovo in prossimit di zero e secondo Visco "vi la necessit di contrastare il rischio, rilevante, che la marcata caduta dell'attivit economica e la bassa inflazione osservata si traducano in una riduzione permanente di quella attesa o in un possibile riemergere della minaccia di deflazione. Anche a seguito degli elevati livelli di debito pubblico e privato nel complesso dell'area, ci potrebbe avviare un pericoloso avvitamento tra il declino dei prezzi e quello della domanda aggregata", avverte. Il Consiglio Bce torner a riunirsi gioved 4 maggio, per le decisioni di politica monetaria.