Bce, Visco vuole politica accomodante per sostenere ripresa, mercati

·2 minuto per la lettura
Il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco presenta a Roma un report annuale

FRANCOFORTE (Reuters) - La Banca centrale europea dovrebbe mantenere una politica accomodante per sostenere la ripresa economica della zona euro ed isolare i mercati finanziari dai tassi d'interesse negli Stati Uniti.

Lo ha affermato Ignazio Visco, governatore della Banca d'Italia.

La Bce rivedrà l'andamento della politica monetaria la prossima settimana e lo allineerà alla nuova strategia dell'istituto, di permettere all'inflazione di superare leggermente il 2% per un determinato periodo, finché i tassi d'interesse resteranno vicini ai loro minimi, come nei livelli attuali.

Con la crescita dei prezzi prevista a livelli ben inferiori per anni a venire, Visco ha detto che la Bce deve mantenere costi di finanziamento bassi, nonostante alcuni temporanei rimbalzi dell'inflazione.

"Le condizioni finanziarie devono rimanere favorevoli, anche se abbiamo segnali di alcuni aumenti dei prezzi oltre il target fissato dalle banche centrali", ha detto Visco in un'intervista con Bloomberg Tv.

La Bce prevede di acquistare bond da 1.850 miliardi di euro, in base al programma degli acquisti 'Pepp', attivo almeno fino a marzo 2022.

Con l'economia ora in ripresa dopo lo shock causato dal virus l'anno scorso, alcuni dei membri più conservatori del Consiglio direttivo della Bce hanno richiesto di ridurre il ritmo degli acquisti.

Tuttavia Visco ha segnalato i rischi di una terza ondata di contagi da coronavirus e di uno "shock di mercato" oltreoceano, con l'aumento dei rendimenti dei bond Usa in linea con le aspettative sull'inflazione.

"Bisogna evitare il 'tapering' prima del momento giusto", ha detto Visco. "Non mi aspetto una politica monetaria restrittiva per molto tempo", ha aggiunto.

La Bce ha anche promesso di mantenere i tassi ai minimi storici, finché l'inflazione non tornerà al target fissato, e di continuare gli acquisti di bond previsti in base al tradizionale Asset Purchase Programme, finché necessario.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli