Beatrice Lorenzin entra nel Partito Democratico

Beatrice Lorenzin entra nel Partito Democratico

Dopo la scissione causata da Renzi, che ha deciso di fondare un proprio partito, le fila del Partito Democratico vedono un nuovo ingresso, quello di Beatrice Lorenzin.

Beatrice Lorenzin entra nel Partito Democratico

In una lunga intervista rilasciata a La Repubblica, l’ex azzurra comunica la sua scelta di abbandonare il gruppo misto per sedere tra gli scranni del Partito Democratico. Lo farà insieme alla sua lista, Civica Popolare, “con l’ambizione di allargare sempre più il Pd nella società“.

Nonostante i contatti avuti con Renzi, ha scelto di non entrare in Italia Viva. Per lei il senatore fiorentino ha fatto un errore ad andarsene dal partito, spiegando che la diversità è una ricchezza e le grandi battaglie si vincono stando insieme, non dividendosi.

L’entrata nei dem era per l’ex ministro della Salute l’unica scelta possibile per colmare quello spazio di centro, liberale e riformista che si è creato con la scissione. L’obiettivo è quello di rafforzare una grande casa politica in grado di sconfiggere Matteo Salvinie il progetto di democrazia illiberale che sta portando avanti“.

Per questo non vede possibile un ritorno con Berlusconi. Forza Italia, pur dichiarandosi diversa dai sovranisti è alleata della Lega, dunque l’unico modo di contrapporsi a Salvini è stare con il centrosinistra. Ha scelto il Pd perché la ritiene l’unica forza plurale e democratica che c’è nel Paese. E lancia già una sfida al partito affinché si apra “ai territori, ai giovani, alle donne e al ceto medio che si sente abbandonato“.