Beirut, manifestanti in piazza chiedono "caduta del regime" -2-

Cgi

Milano, 3 nov. (askanews) - Per quasi due settimane, il Libano è rimasto quasi paralizzato. Ma il paese ha trovato in questi giorni una parvenza di normalità con la riapertura di banche e scuole. I blocchi stradali, istituiti dai manifestanti per ostacolare le autorità, sono stati progressivamente revocati.

Diverse migliaia di persone si sono radunate a sostegno del presidente Michel Aoun a Baabda, a sud-est della capitale, sulla strada per il palazzo presidenziale, ha detto un fotografo dell'AFP.