Beirut, un anno dalla tragica esplosione nel porto - FOTO

È già passato un anno dalla tragica esplosione che sconvolse Beirut, capitale del Libano, il 4 agosto 2020. Un deposito nei pressi del porto che conteneva 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio è esploso uccidendo 217 persone, ferendone 7.000 e costringendo 30.000 persone ad abbandonare le proprie case.

Nonostante le autorità abbiano promesso indagini veloci, l'inchiesta è ancora ferma e non è stata trovata la ragione di quella tragedia. Pochi giorni dopo la deflagrazione, inoltre, è caduto il governo di Hassan Diab e da allora il Libano è ancora senza esecutivo.

VIDEO - Il porto di Beirut un anno dopo l'esplosione

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli