Bekaert, Consiglio Toscana: attivarsi nei confronti del Governo

Xfi

Firenze, 25 set. (askanews) - Attivarsi nei confronti del Governo affinché venga concessa la proroga della cassa integrazione per i dipendenti dello stabilimento della Bekaert di Figline e Incisa Valdarno (Firenze), in modo da garantire la continuità del reddito ai lavoratori interessati; e mettere in atto tutte le iniziative necessarie, in accordo con i sindacati, con le istituzioni coinvolte e con il Ministero dello sviluppo economico per arrivare alla reindustrializzazione e al recupero dell'occupazione, accertando I'effettiva disponibilità di quegli investitori che, nei mesi scorsi, si sono mostrati interessati al sito produttivo. È quanto chiede alla Giunta regionale una mozione approvata dal Consiglio toscano. La mozione è stata presentata dal gruppo del Pd, a firma dei consiglieri Fiammetta Capirossi, Simone Tartaro e Leonardo Marras e sottoscritta dalla consigliera Serena Spinelli (Gruppo Misto).

La Bekaert, come si ricorda nell'atto di indirizzo, il 22 giugno 2018 ha avviato le procedure per la cessazione dell'attività dello stabilimento di Figline e Incisa Valdarno, che "rappresentava uno dei principali poli occupazionali dell'area del Valdarno".