Belgio sospende vaccino J&J per under 41 dopo morte di una persona

·1 minuto per la lettura
Quattro fiale e una siringa davanti al logo Johnson & Johnson

BRUXELLES (Reuters) - Il governo belga ha annunciato oggi la sospensione delle vaccinazioni con Johnson&Johnson per le persone con meno di 41 anni, dopo la morte di una donna a causa di severe complicazioni dopo l'iniezione del siero.

"La Conferenza interministeriale ha deciso di limitare temporaneamente la somministrazione del vaccino Johnson&Johnson ai soli soggetti al di sopra dei 41 anni, in attesa di una più dettagliata analisi costi-benefici da parte dell'Ema [Agenzia europea del farmaco]", hanno detto i ministri della Sanità del Belgio in un comunicato.

La donna - che aveva meno di 40 anni- è morta il 21 maggio, dopo essere stata ricoverata in ospedale con i sintomi di una severa trombosi e carenza di piastrine, si legge nel comunicato.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli