Belgio, un aereo per combattere l'inquinamento causato dalle navi

·1 minuto per la lettura

Un piccolo aereo da ricognizione della Guardia costiera belga combatte l'inquinamento atmosferico causato dai motori delle grandi navi da carico. Al velivolo basta avvicinarsi all'imbarcazione sospetta per saperne di più: un sistema di analisi informatizzato permette di entrare perfino nei dettagli.

Ward Von Roy, pilota della Guardia costoera belga: "A bordo abbiamo installato un sensore che chiamiamo sniffer, col quale possiamo facilmente misurare le emissioni delle navi. In particolare teniamo sotto controllo due parametri: quello degli ossidi di zolfo e quello del monossido di azoto. Il sistema è molto efficiente e ci permette di monitorare perfino dieci-quindici navi all'ora. Per farsi un'idea basti considerare che un ispettore nel porto può controllare una sola nave al giorno".

Il sistema, sviluppato in Svezia, è per ora in funzione solo in Belgio. Ma se i risultati saranno incoraggianti, verrà adottato anche da altri paesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli