Bellanova apre agli Ogm e al Ceta, Salvini: “Pronti a dare battaglia”

Teresa Bellanova Matteo Salvini

Teresa Bellanova torna al centro delle polemiche. Il neo ministro dell’Agricoltura in quota PD non esclude infatti una possibile apertura sugli Ogm, sottolineando che bisogna anche arrivare alla ratifica del Ceta. Matteo Salvini annuncia “battaglia con tutte le nostre forze” ma replica anche il MoVimento 5 Stelle.

Salvini contro il ministro dell’Agricoltura

“Le persone devono essere valutate per le cose che fanno. Io adatta a fare il Ministro dell’Agricoltura? Lo vedremo con il lavoro che farò, con la qualità delle risposte che saprò dare ai tanti problemi che abbiamo da affrontare” afferma Teresa Bellanova intervenendo a Otto e Mezzo, programma di su La 7 condotto da Lilli Gruber.

Nel frattempo, sul neo ministro si abbatte una nuova polemica, dopo quella scoppiata a causa del suo outfit durante del giuramento davanti al Presidente della Repubblica. In quell’occasione anche Matteo Salvini si era schiarato dalla sua parte mentre stavolta il leader della Lega tuona: “Questi sono pericolosi. Il ministro dell’Agricoltura del governo PD tifa per portare sulle tavole degli italiani schifezze come la carne agli ormoni o il grano Ogm, alla faccia del made in Italy… – poi assicura – Siamo pronti a dare battaglia con tutte le nostre forze. Non si scherza con la salute dei nostri figli”.

Bellanova: “Sì a Ogm e Ceta”

Ai microfoni di radio24 Teresa Bellanova annuncia infatti: “Sugli Ogm voglio aprire un confronto rapidamente anche con le parti imprenditoriali, è un tema delicato che non va affrontato in modo azzardato”. Il ministro dell’Agricoltura poi aggiunge: “Dobbiamo lavorare perché si arrivi alla ratifica del Ceta, l’accordo di libero scambio tra UE e Canada, con l’obiettivo di dare competitività al Sistema Italia”.

Sul tema interviene a stretto giro il M5S, da sempre contrario a queste aperture. Nicola Morra, presidente della Commissione antimafia, chiarisce: “La posizione del ministro Bellanova è legittima ma personale. La ratifica del Ceta non è nel programma di governo. – puntualizza quindi – Il MoVimento 5 Stelle è fortemente contrario a questo trattato di libero scambio con i paesi nord americani”.

“Caro Ministro Bellanova sarebbe stato più utile in questa fase confrontarsi con i parlamentari della sua maggioranza prima di prendere posizione su temi sensibili come l’adesione al Ceta o sugli Ogm” ossserva invece il pentastellato Filippo Gallinella,presidente della Commssione Agricoltura alla Camera.