Bellanova (Iv): politica dica no chiaro a maternità surrogata

Afe

Roma, 15 gen. (askanews) - "Tantissime donne e uomini, associazioni e movimenti femministi, stanno chiedendo alla politica un no definitivo e senza ambiguità alla cosiddetta maternità surrogata. Hanno ragione: sebbene l'argomento sia delicato e complesso, la politica non può soprassedere e tanto meno non esser chiara. Deve prendere posizione. Lo ha fatto del resto il nuovo governo spagnolo guidato da Sanchez: dobbiamo farlo anche noi". Lo scrive su Facebook Teresa Bellanova (Italia viva), ministro dell'Agricoltura.

"Non mi piace mai - aggiunge - usare tanti giri di parole, non lo farò su un tema come questo. Nella battaglia per la libertà delle donne, contro la mercificazione, contro l'idea di poter vedere nel corpo femminile un mero scopo riproduttivo, non trovo alcun imbarazzo ad esprimere il mio secco no a qualsiasi forma di 'utero in affitto'. Io non giudico né condanno il desiderio di essere madre o padre. Dico che non può essere a tutti i costi se i costi sono di questa natura. Non si può insistere a mascherare questa pratica con quella antichissima del dono, quando chi dona è il soggetto debole della relazione. E semmai aggiungo che una radicale riforma delle leggi che regolano l'adozione e l'affido non è più rimandabile. Prendiamoci questo impegno. Chi non lo fa o chi, forse peggio ancora, glissa e non prende posizione, non fa un buon servizio alla politica, quella vera, quella che proprio su questi grandi temi deve assumersi le proprie responsabilità. La difesa quotidiana della dignità delle donne e di tutti gli essere umani passa da scelte radicali, che la politica deve avere il coraggio di portare avanti con forza e decisione. Io non mi tiro indietro", conclude.