Bellanova: priorità non è rivedere Jobs act, ha creato lavoro

Luc

Roma, 8 gen. (askanews) - "Far ripartire il lavoro e l'economia. La priorità è questa, non gingillarsi con il Jobs Act che il lavoro lo ha creato. Non servono slogan, servono soluzioni". Così la ministra dell'Agricoltura Teresa Bellanova, senatrice di Italia Viva, in una intervista al Corriere della Sera, parla della verifica di governo.

Quanto a reddito di cittadinanza e quota 100, la senatrice renziana osserva: "Se due misure, che bloccano risorse enormi, non funzionano e non creano posti di lavoro, chiedere una verifica è il minimo. Continuo a pensare che quello giusto fosse l'impianto del Rei mentre il reddito si conferma una misura assistenziale, che alimenta il nero. Chi difende quota 100 riesce a spiegarci cosa ha prodotto? Non vi accedono le donne e la gran parte delle persone con percorsi di lavoro precari, né chi ha svolto lavori usuranti. È una misura per pochi, che pagheranno i giovani".

Quali sono i punti del programma che Italia viva vuole rinegoziare? "Innanzitutto il metodo, pari dignità tra tutte le forze politiche. Sul merito abbiamo una sola ossessione, far ripartire il sistema-Paese. Italia shock significa questo. Le risorse ci sono, vanno sbloccate subito".

Bellanova esclude che Matteo Renzi siederà al tavolo di maggioranza quando si aprirà la verifica promessa dal premier Giuseppe Conte. "Mi pare che lo stesso Renzi lo abbia escluso. Come si sa, a porre il veto erano stati i 5 Stelle. Renzi è una persona seria, ha a cuore il Paese, la qualità del governo, la tenuta della maggioranza. Non deve sfidare nessuno".