Bellanova: quota è 100 sbagliata, battaglia IV in Parlamento

Tor

Roma, 23 ott. (askanews) - "Portiamo a casa un risultato, anche se ci sono punti aperti e presenteremo emendamenti in Parlamento. Per noi quota 100 è una scelta sbagliata. Dà risposte a chi ha un reddito e ha avuto un percorso di lavoro stabile. Taglia fuori le donne, chi ha avuto rapporti di lavoro precari e i lavori usuranti". Lo dichiara la ministra Teresa Bellanova, capodelegazione di Italia Viva al Governo, sull'accordo in maggioranza e Governo sulle modifiche alla manovra. "Quando si trova un'intesa - dichiara intervistata da Repubblica- il risultato è di tutti. Anche se noi di Italia Viva abbiamo combattuto di più perché si rispettasse quello che era il primo punto dell'accordo di governo, cioè bloccare l'aumento dell'Iva con un risparmio stimato di 540 euro a famiglia".

Inoltre, aggiunge Bellanova, "è bene che il premier Conte garantisca a tutti gli alleati pari dignità" perchè "Si può essere una forza piccola e avere grandi idee e una forza grande e avere un'idea subalterna".

In ogni caso, sottolinea ancora la capodelegazione renziana, "noi ci sentiamo come quelli che con grande coraggio hanno permesso che questo governo nascesse e perciò siamo e saremo responsabili". Quindi "non abbiamo voluto e non vogliamo consegnare il nostro paese al sovranismo, all'isolamento e al rancore" e "quindi puntiamo a portare la legislatura al suo compimento". Mentre la durate del governo attuale "dipende dalla qualità dell'azione che fa. Intanto con impegno, sforzo e fatica si sta mettendo insieme una legge di bilancio che comincia a dare risposte, ovviamente con la ristrettezza di risorse a