"Bellissimo vedere la gente nelle piazze, ma inevitabilmente vedremo salire i contagi"

·1 minuto per la lettura

AGI - "Bellissimo vedere la gente nelle piazze ma inevitabilmente vedremo salire i contagi". Così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, a Radio24. "La variante Delta - sottolinea - si diffonderà e diventerà dominante prima del previsto".

"Nelle prossime 2 settimane ci sarà sicuramente una recrudescenza dei contagi. Temo che per fine mese ci saranno 3-4 volte i contagi che si sono oggi" aggiunge Sileri.

"Dobbiano solo correre con la vaccinazione e convincere le persone che ancora non hanno fatto la prenotazione, a farla". 

In una intervista a La Stampa il sottosegretario alla Salute sottolinea che “serve una costante opera di vigilanza, vanno potenziati i controlli nei luoghi della movida, perché dove non si mantengono le distanze si deve indossare la mascherina, questa è la regola, altrimenti devono scattare le sanzioni”.

Il quale non vede “un rischio immediato, ma non si può escludere che ci sia qualche passo indietro, con cambi di colore di alcune Regioni e istituzione di zone rosse a livello locale.

Dovremo, però, fare riferimento al numero di ricoveri, più che a quello dei contagi. Questo perché l'età media dei nuovi positivi si abbassa e i giovani si ammalano di Covid in forma lieve” anche se Sileri ritiene che “non c'è bisogno di ripristinare l'obbligo di mascherina all'aperto, ma vanno rafforzati i controlli in caso di assembramenti”.

Tuttavia è certo che “a settembre e ottobre il virus rialzerà la testa e circolerà inevitabilmente nelle nostre scuole, ma a finire in ospedale per il Covid saranno essenzialmente due categorie: non vaccinati e fragili con altre patologie”, conclude il sottosegretario.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli