Belluno, madre e figlio uccisi in casa: si pensa all'omicidio/suicidio

Belluno, uccide la madre malata con una coltellata e si toglie la vita
Belluno, uccide la madre malata con una coltellata e si toglie la vita

Una donna di 90 anni e il figlio, un operaio di 56 anni, sono stati trovati morti, con ferite da coltello, nella loro abitazione di Pellegai, frazione del comune di Borgo Valbelluna nel Bellunese.

Belluno: trovati morti madre e figlio, ipotesi omicidio-suicidio

Stando alle ipotesi degli investigatori si pensa sia stato l’uomo ad aver accoltellato l’anziana madre malata per poi uccidersi con la stessa arma.

La scoperta della sorella

I due corpi sono stati trovati in una pozza di sangue all’interno del magazzino che sta di fronte al gruppo di case in cui abita la famiglia. Infatti, una della due sorelle, in tarda mattinata, non vedendo la madre e il fratello rincasare dalla consueta passeggiata che facevano lì nei paraggi, si è preoccupata, e cercandoli ha trovati i due corpi privi di vita. Di conseguenza, è stata lei a dare l’allarme. 

Indagine in corso

Attualmente il caso è in mano ai carabinieri di Belluno, che stanno ovviamente indangando sulla vicenda. Per il momento, sembra che la 90enne sia morta sul colpo a causa del’unico colpo portole dal figlio: un colpo, quindi, profondo e mortale che le ha lacerato l’addome.

Tuttavia, non si hanno ragioni per le quali l’uomo sia stato spinto ad effettuare un gesto tanto tragico.