Benedetto XVI: Ratisbona ricorda il "professor" Joseph Ratzinger

Papa Francesco ha visitato il presepe in Piazza San Pietro, a Roma.
Pregando, ha elogiato la “bontà” del Papa Emerito Benedetto XVI (1927-2022), deceduto nella mattinata dell'ultimo giorno del 2022.

La visita al presepe è ormai una tradizione per Papa Francesco, il 31 dicembre, dopo aver celebrato i Vespri e il Te Deum di fine anno.

Intervenendo durante la veglia di Capodanno, Papa Francesco ha ringraziato Benedetto XVI per “la sua testimonianza di fede e di preghiera, soprattutto in questi ultimi anni della sua vita ritirata”.

Papa Bergoglio presiederà giovedì la messa funebre di Benedetto.

AP/AP
Una foto di storia: il futuro Papa Ratzinger con l'allora Pontefice Papa Giovanni Paolo II. - AP/AP

In ricordo del "professor" Ratzinger

I fedeli cattolici - e tanti comuni cittadini - hanno reso omaggio al Papa Emerito nella città tedesca di Ratisbona, nella cui Università Ratzinger insegnò teologia dal 1969 al 1977.

Nel 1977, a 50 anni, Joseph Ratzinger era uno stimato docente di teologia. Ma Papa Paolo VI gli chiese un sacrificio: lasciare la sua cattedra all'Università di Ratisbona per diventare Arcivescovo di Monaco. Il professor Ratzinger accettò. 
Nello stesso anno venne nominato Cardinale e, nel 1978, partecipò ai conclavi che elessero al soglio del Pontificato Giovanni Paolo I (Albino Luciani) e Giovanni Paolo II (Karol Wojtyła)
Nel 1982, Ratzinger lasciò l'arcidiocesi per un altro importante incarico: Papa Wojtyła lo nominò Prefetto della Congregazione per la dottrina della Fede, trasferendosi così a Roma.
Il resto è storia...

In tutta la Baviera, le bandiere degli edifici pubblici sventolano a mezz'asta, in segno di lutto.

I cittadini di Ratisbona sono molto colpiti dalla morte di Joseph Ratzinger.

Anneliese Nietsch racconta: "Mi sono molto commossa quando ho saputo della morte del Papa Emerito Benedetto XVI, perché ai miei occhi era davvero un grande uomo. Ho sempre avuto molta ammirazione per la sua conoscenza. Eravamo a Roma l'anno in cui divenne Papa, nell'aprile del 2005: che bel ricordo!"

Screenshot
"Ai miei occhi era un grande uomo". - Screenshot

Karl-heinz Denne****r: "È stata una grande sorpresa, una grande gioia e un grande orgoglio che un Papa - lo è stato per quasi otto anni - sia arrivato dalla Baviera e che abbia lavorato per molti anni a Ratisbona. C'eravamo anche noi durante la sua visita nel settembre 2006, qui a Bismarckplatz, e lo abbiamo applaudito”.

Screenshot
"Un grande onore aver avuto un Papa della Baviera". - Screenshot

Le campane hanno suonato nelle chiese di Altötting, cittadina di 12.000 abitanti, in Baviera, che si trova vicino al paese natale di Papa Benedetto XVI, Marktl.

Sotto la sua statua si è svolta una veglia, durante la quale i fedeli hanno acceso le candele.

La Collegiata dei Santi Filippo e Giacomo ha tenuto una funzione per commemorare Papa Ratzinger, mentre suonavano anche le campane del Santuario di Nostra Signora (noto anche come Cappella delle Grazie) e della Basilica di Sant'Anna.

Il parroco di Altötting, dove Ratzinger è andato molte volte come pellegrino per pregare una famosa statua della Vergine Maria, ha lodato il Papa Emerito, definendolo "uomo umile, ma sapiente e unico".

Ratzinger: da professore a Vescovo