Benedetto XVI riposa nella cripta di San Pietro, la folla invoca la santificazione

Dopo la lunga veglia e le esequie solenni , ora le spoglie di Benedetto XVI riposano nelle catacombe vaticane. Il Papa emerito è stato sepolto nella cripta della Basilica di San Pietro, che fino al 2011 era la tomba del suo predecessore in carica, Giovanni Paolo II. Come vuole la tradizione,i resti sono stati posati in una bara a tre strati , cipresso, zinco sigillato e olmo verniciato.

Circa 50.000 fedeli e un piccolo gruppo di capi di Stato e di governo hanno presenziato al funerale in Piazza San Pietro. Papa Francesco, arrivato ai funerali in sedia a rotelle, gli ha dedicato parole di elogio.

'Santo subito'

Un grande applauso spontaneo ha accolto la fine della messa funebre che ha preceduto lil rito della sepoltura nelle Grotte Vaticane. Sul sagrato di Piazza San Pietro, i fedeli presenti hanno scandito due parole: “Santo Subito”, accompagnati da una banda musicale bavarese.

La fine di un'era

Si conclude così l'era della convivenza anomala di due papi dal profilo molto diverso. Il papa emerito, Benedetto XVI, dimessosi dall'incarico nel 2013 per motivi di salute, è stato universalmente riconosciuto come un brillante teologo, ma è stato anche una figura divisiva per la sua strenua difesa della dottrina conservatrice.E già in queste ore stanno emergendo recriminazioni anche all'interno delle diverse correnti dell'alto clero. Ma la storia dice che più di 200.000 fedeli si sono messi in fila, in Vaticano, riconoscendo l'importanza del grande lavoro svolto alla guida della Chiesa.