Benevento, M5s: da inchiesta su concorsi emerge quadro allarmante

Pol/Gal

Roma, 15 giu. (askanews) - "Il quadro che emerge dall'inchiesta della procura di Benevento allarmante: soldi in cambio di posti fissi nei Vigili del Fuoco, nei Carabinieri, nella Guardia di finanza e nella polizia. Ovviamente, il compito di accertare i fatti spetta alla magistratura, ma quanto riportato dagli organi di stampa di per se inquietante. Stando alla cronaca ci troviamo di fronte ad un presunto meccanismo con il quale gli indagati - tra i quali un vice prefetto, un ex funzionario e un funzionario dei vigili del fuoco - avrebbero garantito, dietro pagamento di mazzette, il lavoro a centinaia di candidati, intervenendo sui membri delle commissioni esaminatrici dei concorsi. Tutto ci e intollerabile, anche per tutti quei giovani che vorrebbero guadagnarsi un posto di lavoro onestamente e con merito. Il Movimento 5 Stelle si sempre battuto per aumentare i concorsi pubblici, per la trasparenza e contro la corruzione e continueremo a farlo fin quando storie come questa continueranno ad esistere". E' quanto affermato, in una nota, dai deputati del MoVimento 5 Stelle in Commissione Affari costituzionali.