Beni Culturali, Franceschini proporrà una 'Protezione civile' ad hoc

webinfo@adnkronos.com

Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini,intervenendo a un convegno per i 50 anni del Comando Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale, ha lanciato l’idea dell’istituzione di una struttura, magari a livello europeo, per la tutela dei beni culturali in caso di calamità naturali. “Sei i beni culturali sono patrimonio dell’umanità, come vengono giustamente definiti, allora l’umanità li deve tutelare”, ha detto Franceschini, specificando che questo deve avvenire “anche quando una calamità colpisce il territorio coinvolgendo inevitabilmente i beni culturali, serve una forza, penso magari a livello europeo, che intervenga, sul modello della Protezione Civile”. 

Franceschini, a quanto apprende l’Adnkronos, porterà al prossimo vertice dei ministri della cultura europei, fra le altre proposte, quella di istituire una struttura in grado di intervenire, a livello europeo, in caso di calamità naturali, disastri, a Tutela dei Beni Culturali coinvolti, come più ampia articolazione di una struttura dedicata italiana.