Benito, a 93 anni si laurea per la terza volta: 110 e lode in filosofia con tesi su Heidegger

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
Benito Rimini (Photo: ansa)
Benito Rimini (Photo: ansa)

A 93 anni consegue la terza laurea: 110 e lode in filosofia con tesi su Heidegger. È questa la storia di Benito Rimini, fresco di laurea presso l’Università del Piemonte Orientale a Vercelli.

Residente a Biella, Rimini ha conseguito il terzo titolo accademico, una triennale in Filosofia e Comunicazione: le prime due erano state in Scienze economiche e commerciali, nel 1954 presso l’Università degli studi di Perugia, e in Sociologia, nel 1990 presso l’Università degli studi di Urbino.

Nella Cripta della basilica di Sant’Andrea, una delle sedi del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Upo, Benito Rimini ha discusso una tesi dal titolo “Il tema dell’angoscia e del vivere per la morte in Heidegger (con uno sguardo sulla Filosofia della “svolta” dell’Autore)”, in omaggio al suo filosofo preferito.

Ad accompagnarlo davanti alla commissione di laurea, il figlio Luigi, la nipote Lavinia e la nuora Olga. “Amo non solo la filosofia, ma in generale il sapere - ha raccontato Rimini dopo la discussione della tesi -. L’interesse per il sapere e per la conoscenza mi incute non solo le energie, ma anche la forza e la determinazione per studiare e andare avanti”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.