Beppe Grillo a Luigi Di Maio: “Devi prenderti un anno sabbatico”

grillo di maio

Il fondatore del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, si è preso cura del suo ex pupillo e ora capo politico Luigi Di Maio: secondo il primo, infatti, è necessario prendersi un anno sabbatico. Dopo le lunghe trattative con il Partito Democratico per la formazione del nuovo governo giallo rosso, che ha prestato giuramento giovedì 5 settembre, per Di Maio inizia una nuova parentesi. Il grillino, infatti, in questo nuovo esecutivo, dovrà traslocare dal ruolo di ministro del Lavoro a quello di ministro degli Esteri. Una posizione che richiede buone conoscenze dell’inglese e che per il capo politico di M5s non sembra calzare a pennello (vista la crisi scatenata con Parigi).

Di Maio, l’anno sabbatico

Secondo Beppe Grillo, il capo politico di M5s Luigi Di Maio “dovrebbe prendersi un anno sabbatico“. “Luigi lo vedo stanco e confuso” ha confessato l’ex comico. Il quotidiano Repubblica, però, specifica che l’ex comico potrebbe aver premuto per l’inserimento di alcuni suoi fedelissimi nel governo formato con il Pd. Grillo, secondo alcuni retroscena avrebbe “salvato” Sergio Costa (generale dei carabinieri) all’Ambiente, “casella che considera fondamentale proprio per la natura dell’intesa con il Partito democratico”. Inoltre, “la maggior parte dei temi che interessano il fondatore M5s passano da quel ministero”. Davide Casaleggio, invece, (sempre seguendo Repubblica) “si deve accontentare della ministra all’Innovazione Paola Pisano“. Tuttavia, il figlio del fondatore Gianroberto Casaleggio “si sente garantito anche da Stefano Patuanelli allo Sviluppo economico”.