Beppe Grillo pensa al ritorno a teatro

(Adnkronos) - "Ragazzi, ho voglia di tornare sul palcoscenico...". Beppe Grillo accarezza l'idea di un ritorno sulle scene. Il garante e co-fondatore del Movimento 5 Stelle, apprende l'Adnkronos, avrebbe recentemente rivelato ad alcune persone a lui vicine l'intenzione di riabbracciare la sua passione di sempre, lo spettacolo. Un richiamo irresistibile per il comico genovese, alle prese con una delle fasi più difficili della sua creatura politica: da una parte le tensioni tra Giuseppe Conte e il premier Mario Draghi e le voci su una possibile uscita del M5S dalla maggioranza - che il garante vuole assolutamente scongiurare; dall'altra le fibrillazioni interne sulla regola del doppio mandato (blindata da Grillo nel suo recente viaggio a Roma) e i postumi della scissione di Luigi Di Maio.

L'umore plumbeo dell'Elevato è ben riassunto dall'ultimo post apparso sul suo Blog, nel quale Grillo se la prende con i "traditori". Quale migliore medicina del teatro, dunque, per lenire le delusioni della politica? A confermare le intenzioni del garante pentastellato è il suo impresario Aldo Marangoni: "Sì, Beppe sta iniziando a ragionare su un nuovo spettacolo, ma siamo ancora a livello embrionale. Non sarà una cosa immediata. Stiamo iniziando a lavorare a questa eventualità", spiega all'Adnkronos il figlio di Cencio Marangoni, storico impresario di Grillo scomparso nel 2020. Insomma, Grillo non ha perso l'entusiasmo per lo spettacolo: "Beppe non ha affetto perso l'entusiasmo, vuole tornare in scena". I tempi? "E' possibile che questo accada entro l'anno". Ancora top secret i dettagli dello show di Grillo, che manca dalle scene dal 2019, anno in cui portò a teatro le ultime repliche di 'Insomnia'.

(di Antonio Atte)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli