Beppe Grillo sulle sardine: “Sono un movimento salutare”

Beppe Grillo

Beppe Grillo, a Roma con Davide Casaleggio per il convegno sull’Innovazione, ha espresso la propria opinione in merito al movimento delle Sardine e ai tre senatori fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle per passare alla Lega.

Le dichiarazioni di Grillo sulle Sardine

Intervistato dai giornalisti che lo attendevano all’uscita dell’Hotel Forum, Beppe Grillo ha ironicamente affermato: “Siete voi le vere sardine di questo Paese: guardate come mi comprimete. Avete dei microfoni che odorano di aliti terribili. E siete anche poco puliti, nel senso che avete degli aliti pazzeschi … non posso stare in mezzo a voi così!”. Per poi aggiungere: “Io vengo da un paesino che si chiama Sant’Ilario e voi mi intimidite mi puntate queste Smith and Wesson e mi proiettate nel mondo! Io ho paura di voi”.

Per quanto riguarda il movimento delle Sardine, ha inoltre affermato: “C’è da tenerle d’occhio. Che non si facciano mettere il cappello da nessuno. È una cosa interessante, sono un movimento salutare”. Definiti tennisti in un mondo di rugbisti, ha infatti dichiarato: “È un movimento che ha capito che in Italia ci sono troppi che vivono come rugbisti nel fango, sporchi e violenti, e loro vogliono fare i tennisti”. In molti, inoltre, nel corso delle ultime settimane hanno paragonato il movimento delle Sardine al Movimento 5 Stelle. Beppe Grillo, però, non è della stessa opinione. “No, sono come il Movimento delle origini. Se li incontrerò? Non so, non so chi siano…”.

Soffermandosi sui tre senatori fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle per passare nelle file della Lega, Grillo ha quindi dichiarato: “Io non riesco a convincere nessuno, se una persona cambia idea può farlo. Non sono qui per rasserenare nessuno, sono qui per conoscere. Tanta gente non l’ho mai vista nè conosciuta”.