1 / 13

La città russa che sta sprofondando giorno dopo giorno

Questo è un edificio della città russa di Berezniki, centro industriale che rischia di sprofondare su sé stesso. (Getty Images)

Berezniki, la città russa inghiottita dalla miniera

La città russa di Berezniki sta sprofondando, a meno di 100 anni dalla sua fondazione! Nel 1932 il centro era stato “inaugurato” in Russia orientale per ospitare gli operai delle industrie chimiche aperte tre anni prima. Negli anni ’80 hanno cominciato a formarsi le prime voragini, con crolli e sprofondamenti che continuano incessantemente. A Berezniki abitano ancora oltre centomila abitanti, che si alzano al mattino con nuove crepe e scricchiolii. Una situazione simile vissuta nella cittadina statunitense di Centralia, abbandonata a causa di un incendio che correva sotto la città – tra esalazioni e, anche lì, crolli continui.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità