Bergamini (FI): Di Maio prenda posizione su Hong Kong

Pol/Bar

Roma, 25 nov. (askanews) - "Alla luce del recente appello del ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla risoluzione della crisi in Venezuela con libere elezioni, ci piacerebbe conoscere le valutazioni del Governo italiano anche sul voto che si è tenuto a Hong Kong e sulle violazioni sistematiche dei diritti umani ad opera della polizia locale". Lo scrive in una nota Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia.

"Le elezioni - aggiunge l'esponente azzurra - hanno visto una sola sconfitta: la Cina. Considerata la spregiudicatezza con cui i giallorossi hanno rafforzato i rapporti con il regime comunista cinese e rifiutato di pronunciarsi sulla mancata visita del dissidente Joshua Wong in Italia, vorremmo assistere a una presa di posizione chiara del Ministro degli Esteri, coerente con la tradizione democratica e di rispetto dei diritti umani, da sempre perseguita dall'Italia in politica estera".

"In assenza di una risposta, in quanto vicepresidente della Delegazione italiana al Consiglio d'Europa, chiederò al ministro di riferire in Parlamento sul risultato di queste elezioni, su come ciò inciderà nei rapporti con la Cina e di esprimere una posizione - conclude Bergamini - sull'uso illecito della forza da parte della polizia cinese contro i manifestanti pacifici".