Bergamini (FI): digital divide scomparso da agenda governo

Pol/Tor

Roma, 5 ago. (askanews) - "Una piena e compiuta trasformazione digitale in Italia non può più aspettare, perché è una leva fondamentale per produrre sviluppo e valorizzare la naturale competitività della nostra industria. Purtroppo, però, non solo il nostro Paese è indietro nella classifica Ue della digitalizzazione dell'economia e della società, ma esiste anche il rischio di un'Italia condannata per sempre ad essere a due velocità: il tema del digital divide è scomparso dall'agenda politica di governo". Così Deborah Bergamini, deputata di FI, che oggi ha sottoscritto assieme a tutti gli altri membri di Forza Italia della Commissione Trasporti della Camera una lettera a prima firma della presidente del gruppo parlamentare, Mariastella Gelmini, inviata al presidente dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Angelo Marcello Cardani, per denunciare la disparità di copertura delle rete in Italia.

"La digitalizzazione - prosegue l'esponente azzurra - non è solo un'opportunità di innovazione e crescita economica, è anche - se non gestita attentamente- una minaccia di ulteriore esclusione sociale e povertà. Per questo motivo, perchè nessuno resti escluso - conclude - dobbiamo intervenire con programmi concreti in grado di eliminare la differenza tra le regioni e favorire l'accesso alla Rete. Inviteremo Agcom in audizione in Commissione Trasporti, Poste e Tlc alla Camera per chiarire com'è la situazione reale nel Paese e capire come si possa superare il ritardo della copertura di rete nelle aree che sono ancora svantaggiate".