Bergamo, abusi sessuali sul figlio: allontanata ma nega le accuse

Bergamo, abusi sessuali sul figlio: allontanata ma nega le accuse

A Bergamo Bassa una donna di 44 anni è stata accusata di abusi sessuali verso il figlio di 3. La madre è stata allontanata dal figlio con un divieto di avvicinamento che nel frattempo è stato affidato ai nonni materni.

Abusi sessuali sul figlio di tre anni

La madre, è una donna di 44 anni senza una fissa dimora. È già nota alle forze dell’ordine per una serie di furti. Gli episodi degli abusi sessuali sul piccolo risalgono al 2018. Quando viveva assieme al figlio in casa dei suoi genitori.

Sono proprio i nonni che avrebbero notato qualcosa di sospetto nei comportamenti della madre, decidendo dopo una lunga consultazione di allertare le forze dell’ordine. A seguito delle segnalazioni, sono partite le indagini per confermare o smentire le pesanti accuse mosse da parte dei nonni verso la donna. Il piccolo per ora è stato affidato proprio a loro, mentre la donna nega qualsiasi accusa a suo carico.

Il padre del bimbo non ha nessun ruolo in questa vicenda, in quanto il piccolo è nato da una relazione conclusa poco dopo. A eseguire l’ordinanza sono stati i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Treviglio.

Casi simili

Verso la fine di Giugno 2019, una coppia a Varese, ha drogato e abusato della figlia di 10 anni in più occasioni. Una serie di indagini svolte grazie alla cooperazione di Carabinieri e Servizi Sociali hanno fatto sì che la verità venisse a galla. La piccola era stata imbottita di psicofarmaci per rendere gli abusi meno dolorosi.