Bergamo, operaio muore schiacciato in un cantiere

·1 minuto per la lettura

Ancora una "morte bianca" in Italia, ancora un terribile incidente sul lavoro. Un uomo di 46 anni ha perso la vita mentre si trovava in un cantiere a Pagazzano, nella Bassa Bergamasca. L'operaio è rimasto schiacciato da un carico e per soccorrerlo sono subito arrivate un'ambulanza e un'automedica, ma non c'è stato nulla da fare.

LEGGI ANCHE: Varese, operaio 49enne muore schiacciato da una fresa

Il 46enne stava lavorando alla realizzazione di due villette in largo Canova. L’operaio è morto sul colpo, schiacciato mentre stava lavorando per posizionare una lastra di cemento armato detta in termine tecnico "bocca di lupo".

Per ricostruire la dinamica di quanto accaduto stanno operando i Carabinieri di Treviglio e i tecnici dell’Ats di Bergamo.Sul posto anche i Vigili del fuoco.

Da inizio 2021, nel nostro Paese ci sono state tre vittime al giorno sul lavoro. Il caso di Luana D'Orazio, in particolare, ha scosso tutti: la ragazza ha perso la vita a soli 22 anni in un'azienda tessile, "divorata" dal macchinario che stava controllando. 

GUARDA ANCHE - Luana, la storia della ragazza morta sul lavoro a 22 anni

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli