Bergamo, Salvini: già fuori 33enne che uccise dopo lite in discoteca

Cro/Mpd

Roma, 7 ago. (askanews) - "Incredibile. Una persona che uccide due giovani è già fuori dal carcere dopo nemmeno quattro giorni. Una decisione che lascia sconcertati e offende le famiglie delle vittime. È proprio vero che serve una riforma della Giustizia che preveda la certezza della pena". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando i domiciliari per M.S., il 33enne che nella notte tra sabato e domenica, nella Bergamasca, ha travolto lo scooter con due ragazzi a bordo di 21 e 18 anni. Le vittime e il 33enne avevano litigato dopo una serata in discoteca.