Berlino, protesta contro le restrizioni anti-Covid

webinfo@adnkronos.com

Diverse migliaia di persone, circa 20mila, si sono radunate a Berlino per manifestare contro le restrizioni imposte a causa del coronavirus. I manifestanti, pochi dei quali indossavano mascherine, hanno cominciato ad assembrarsi sulla centrale Unter den Linden e nelle vie limitrofe, prestando poca attenzione alle regole di distanziamento. Molti i cartelli con le scritte "libertà" o "resistenza" e slogan come "la più grande teoria della cospirazione è la pandemia di coronavirus".  

VIDEO - Covid-19: Berlino, proteste contro le nuove restrizioni

La polizia è intervenuta per disperdere la manifestazione, secondo quanto riferisce l'agenzia Dpa, dopo aver verificato che gli organizzatori non erano in grado di far rispettare le distanze e le misure di sicurezza. Il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, ha criticato così, su Twitter, il corteo 'negazionista': "Le manifestazioni devono essere autorizzate anche durante la pandemia. Ma non così", puntando il dito contro le migliaia di partecipanti che non indossavano le mascherine e non rispettano le regole di distanziamento.  

"Oggi a Berlino chiedono di essere liberi dalle mascherine. Un'idea di libertà che non fa ridere. Fa paura" ha twittato invece il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, in riferimento alle proteste nella capitale tedesca. 

VIDEO - Il Covid-19 torna, paura in Germania: a Berlino quarantena per 370 famiglie

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.