Berlusconi da tre settimane in ospedale, parla il suo legale

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Silvio Berlusconi (Photo by Livio Anticoli/Pool/Insidefoto/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Silvio Berlusconi (Photo by Livio Anticoli/Pool/Insidefoto/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Silvio Berlusconi è ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano dal 6 aprile scorso anche a causa degli "strascichi del Covid". La precisazione arriva dall'avvocato Federico Cecconi, difensore dell'ex premier, dopo l'udienza del processo Ruby ter che il Tribunale di Milano ha deciso di "sospendere" fino a quando Berlusconi resterà ricoverato.

VIDEO - Ruby ter, avv. Cecconi: "Sentenza Siena? Aspetto responso medici

Nessuna indicazione dettagliata sulle condizioni di salute del leader di Forza Italia: "E' ancora ospedalizzato, non mi fate dire altro", si è limitato ad affermare il suo legale. Quanto alla perizia medica che i giudici potrebbero ordinare per un avere un quadro clinico aggiornato su Berlusconi una volta dimesso dal San Raffaele, "vediamo, dobbiamo navigare a vista", ha affermato Cecconi, chiarendo che il tipo di accertamenti ed eventuali terapie che il Cav dovrà affrontare nei prossimi giorni "lo dovranno stabilire i medici".

Il legale oggi in aula ha depositato altri documenti medici sulle condizioni di Berlusconi con "dati sensibili" e che sono stati letti attentamente dai giudici. Così la difesa ha esposto, con questo ulteriore deposito di carte, il "perdurare delle condizioni che comportano il mantenimento del ricovero ospedaliero per Berlusconi".

Il pm Luca Gaglio, da un lato, non si è opposto all'istanza di legittimo impedimento depositata per l'udienza di oggi, data la "patologia in corso accertata", mentre ha sollevato "perplessità" su "prognosi" indicate in altre relazioni mediche per chiedere, come ha fatto la difesa, un "rinvio lungo di 2 o 3 mesi" del processo, perché in queste prognosi, ha detto Gaglio, "si parla al condizionale".

VIDEO - Covid, Berlusconi "Accelerare con i vaccini"