Berlusconi: Draghi fino a 2023, unità nazionale scelta temporanea

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 nov. (askanews) - "Siamo i primi sostenitori del governo Draghi, che proprio noi abbiamo voluto e che sta lavorando bene perché recepisce le nostre idee, ma sappiamo che l'unità nazionale è una soluzione temporanea e che alle elezioni del 2023 si tornerà alla contrapposizione tradizionale fra centro-destra e centro sinistra". Lo ha detto il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi, che ha riunito ad Arcore i coordinatori regionali di Forza Italia. Erano presenti il coordinatore nazionale Antonio Tajani e i capigruppo Annamaria Bernini e Paolo Barelli.

"Noi - ha aggiunto - speriamo che Draghi, che deve continuare a governare fino a quella data, possa svolgere una funzione importante anche dopo. Su tutto questo credo non ci siano divergenze serie, al di là di qualche incomprensione personale che invito caldamente tutti a superare. Dobbiamo invece metterci a lavorare molto seriamente, utilizzando tutte le nostre migliori energie, per rilanciare la nostra presenza. Quando parlo delle nostre migliori energie, penso per esempio ai nostri parlamentari, molti dei quali mi hanno chiesto di impegnarsi più direttamente anche sul territorio. Penso però anche alla necessità di coinvolgere tante energie nuove, che ci sono e che possono essere attivate e al tempo stesso gratificate offrendo loro la responsabilità di rappresentare Forza Italia nei loro comuni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli