Berlusconi: Letta in malafede, mai chieste dimissioni Mattarella

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 ago. (askanews) - Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi replica alle polemiche sulla riforma presidenziale: "Letta è in malafede, nessun avviso di sfratto a Mattarella. Da noi solo idee costruttive", chiosa il Cavaliere in una intervista al Giornale.

"Non ho mai attaccato il Presidente Mattarella, né mai ne ho chiesto le dimissioni. A domanda specifica - spiega Berlusconi - ho solo detto una cosa scontata, lapalissiana, e cioè che una volta approvata la riforma costituzionale sul Presidenzialismo, prima di procedere all'elezione diretta del nuovo Capo dello Stato, sarebbero necessarie le dimissioni di Mattarella che - ripeto - potrebbe peraltro essere eletto di nuovo".

Berlusconi rivendica il tema del presidenzialismo "fin dal 1995". "Da allora non ho mai cambiato idea - dice -. Si tratta di attribuire finalmente agli italiani il diritto di scegliere direttamente chi debba guidare l'esecutivo, come avviene in America, come avviene in Francia".