Berlusconi: 'Mose fermo nonostante i soldi spesi? Sconcertante'

Silvio Berlusconi in Piazza San Marco a Venezia - 14 novembre 2019. REUTERS/Flavio Lo Scalzo

Anche Silvio Berlusconi ha voluto dire la sua sulle emergenze che contemporaneamente stanno interessando le città di Venezia e Taranto, con, rispettivamente, il Mose e l'Ilva.

Queste tragedie ci dicono "quello che purtroppo già sapevamo: dal governo più a sinistra della storia della Repubblica non potevamo aspettare altro se non una politica anti industriale, e quindi nemica dello sviluppo, della crescita, dell'occupazione. Credono ancora che i problemi ambientali si risolvano chiudendo le fabbriche. Questo è tipico del dilettantismo e della confusione culturale dei Cinque stelle, che il Pd condivide oppure subisce per attaccamento al potere, per non consentire agli italiani di votare. Ora ne pagheremo tutti il prezzo, i cittadini di Taranto prima degli altri, ma anche gli altri italiani, se davvero lo stato interverra' con soldi pubblici". Ha commentato il leader di Forza Italia in una intervista a Il Foglio.


GUARDA IL VIDEO: Venezia. Salvini: “Un miliardo per questa gente”


"E' davvero sconcertante che un'opera fondamentale come il Mose sia ferma da molti anni. Bisogna trovare non solo le risorse ma anche le procedure per completarlo e metterlo in funzione in tempi brevissimi. Non voglio entrare nel merito delle vicende giudiziarie che si sono susseguite: in nessun caso però esse possono diventare un alibi perché i lavori non finiscano mai, nonostante tutti i soldi spesi, nonostante il disperato bisogno della città di trovare una soluzione", ha continuato Berlusconi, riferendosi in particolare all'inondazione di Venezia.


GUARDA IL VIDEO: Venezia paralizzata dall'acqua


E ha poi concluso: "Si sarebbero potuti fare i processi, se del caso, e nel contempo continuare a lavorare, con una gestione diversa. Così avrebbe agito chi avesse a cuore gli interessi dei veneziani, che dal canto loro oggi, ancora una volta, nella disgrazia, stanno dando una prova di compostezza, di senso civico, di amore per la loro città che merita assoluta ammirazione . Per tutti, voglio esprimere il mio apprezzamento al primo cittadino, al sindaco Brugnaro, che sta lavorando bene e senza sosta per salvare la sua città".