Berlusconi: per il sindaco di Roma ho un nome ma non lo dico

Pol/Bar

Roma, 30 ott. (askanews) - "Il Comune di Roma è il punto debole dell'Italia". Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in una intervista al Tg2.

"Chiunque ami Roma e l'Italia - ha aggiunto secondo l'anticipazione delle sue parole diffusa dall'ufficio stampa azzurro - non può non vedere l'urgenza di una svolta: quando sarà il momento sceglieremo insieme (agli alleati di centrodestra, ndr), senza pregiudizi di partito, la persona più adatta a vincere, ma soprattutto la più adeguata al difficile compito di governare Roma come merita, portandola fuori dalla tremenda crisi in cui è sprofondata. Ho un nome, ma non lo dico", ha concluso Berlusconi.