Berlusconi: piango Chirac, un liberale che sconfisse Le Pen

Rea

Roma, 26 set. (askanews) - "Ho appreso con dolore la notizia della scomparsa del Presidente Chirac. La Francia perde un uomo di Stato saggio e lungimirante, un patriota, un combattente della libertà". Così il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in una nota.

"Con Jacques Chirac negli anni di governo si era creato un rapporto personale fatto di stima reciproca e di cordiale collaborazione. Chirac era un appassionato difensore degli interessi del suo paese, e il mio governo era altrettanto fermo nel tutelare l'interesse nazionale italiano. Tuttavia - afferma Berlusconi - non ci furono mai né slealtà nè scorrettezze, al contrario un confronto talvolta duro ma sempre costruttivo dal quale ogni volta scaturivano soluzioni utili per i due paesi e per l'Europa. Sul piano politico generale avevo con lui profonda sintonia: era un liberale, un moderato di centro-destra, ben lontano dal modello lepenista che anzi sconfisse clamorosamente, e rigorosamente alternativo alla sinistra. Sulla base di queste idee, guidò la Francia a lungo con autorevolezza riconosciuta anche dagli avversari. Per tutte queste ragioni, Forza Italia ed io personalmente siamo vicini al lutto dei suoi famigliari e di tutti i francesi".