Berlusconi: prevista per oggi la decisione sul procedimento giudiziario Ruby

·1 minuto per la lettura
Berlusconi Ruby
Berlusconi Ruby

Sarebbe dovuto essere l’ultimo atto di una lunga saga giudiziaria quello di oggi 8 aprile, stiamo parlando del processo “Ruby ter”, che vede protagonisti il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi e Danilo Mariani, accusati di corruzione in atti giudiziari.

Le condizioni di Silvio Berlusconi

Il Cavaliere però, è ricoverato dal 30 marzo al San Raffaele di Milano, quando è giunto in Ospedale in elicottero, dopo essere rientrato da un viaggio in Provenza, dove era andato a trascorrere le festività pasquali insieme alla figlia Marina Berlusconi.

Visite di controllo e accertamenti in quest’ultimo ricovero, rischiano di far saltare il processo dell’8 aprile dunque.

E così, mentre nei giorni scorsi, i legali di Berlusconi avevano comunicato che il leader di Forza Italia era pronto a pronunciare dichiarazioni spontanee in aula, adesso gli stessi avvocati probabilmente saranno costretti a richiedere il rinvio del processo per legittimo impedimento.

Non è il primo rinvio

Quello dell’8 aprile, non si configurerebbe però come l’unico rinvio della saga processuale, anche il processo del 14 gennaio scorso ha subito uno slittamento a causa delle precarie condizioni di salute di Berlusconi. Segue uno slittamento del processo del 21 maggio, 1 ottobre e 25 novembre. Di fatto, il rinvio di oggi (dopo il ricovero del Cavaliere del 7 aprile), si configurerebbe come il quinto rinvio che causa un ulteriore slittamento del processo.

Ruby Ter: cosa rischia Berlusconi?

Il Pubblico Ministero Valentina Magnini ha chiesto per Berlusconi una condanna a quattro anni e due mesi di reclusione.

Berlusconi è accusato di aver pagato Mariani per esortarlo a dichiarare il falso sulle “serate” di Arcore.

Il processo a Siena previsto per oggi, 8 aprile si svolgerà?