Berlusconi: RdC è solo una 'paghetta', serve detassare assunzioni

Rea

Roma, 21 gen. (askanews) - Il Reditto di Cittadinanza è solo "una paghetta", per dare risposte ai giovani italiani serve creare lavoro e detassare chi assume. Lo afferma Silvio Berlusconi, ledxer di Forza Italia, in un video pubblicato su Facebook.

"Sappiamo che purtroppo negli ultimi tempi sono stati trecentomila i giovani che hanno lasciato l'Italia e si sono dovuti recare all'estero per cercare un lavoro adatto alle loro aspirazioni, che in Italia non trovavano. Dobbiamo sapere che oggi in Italia esistono anche due milioni di ragazze e ragazzi che non studiano e non lavorano. E questo governo, invece di credere nel loro futuro e di offrire prospettive concrete propone come unica soluzione il reddito di cittadinanza. Cosa è il reddito di cittadinanza? È una 'paghetta' offensiva di 493 euro in media. Coloro che ricevono questi soldi non hanno trovato un posto di lavoro. Quindi bisogna trovare delle soluzioni diverse. Noi - afferma Berlusconi - abbiamo approfondito il problema e abbiamo individuato che cosa si deve fare. Proponiamo la detassazione, cioè una fiscalità di vantaggio, per le aziende che investono e assumono giovani e, in relazione proprio ai giovani assunti, una detassazione e una decontribuzione dei contratti di lavoro: tre anni per i contratti di praticantato e i successivi tre anni per i contratti di primo impiego. Riteniamo che queste siano misure concrete che avranno dei risultati assolutamente efficaci".