Berlusconi: Salvini non è duce ma sbagliò frase su pieni poteri

Bar

Roma, 19 dic. (askanews) - "Non c'è nessuna possibilità che ci possa essere un nuovo Mussolini, in questo caso interpretato da Salvini, anche perché gli altri partiti non sono nella situazione di ignoranza, di incompetenza dei partiti che consentirono l'ascesa al potere di Benito Mussolini". Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, nel corso della presentazione del libro di Bruno Vespa "Perché l'Italia diventò fascista".

"Non c'è neppure nella più piccola parte in Salvini - ha aggiunto - l'idea, la volontà di diventare uomo di potere. E' stata assolutamente sbagliata quella frase in cui ha chiesto pieni poteri. Voleva dire che avendo una maggioranza ampia si poteva intervenire con dei provvedimenti per migliorare la vita degli italiani. Lui con me si è lamentato di alcuni ostacoli che ha trovato ma si è scusato per quella frase".

"Non ho mai avuto per un attimo - ha detto ancora Berlusconi - la sensazione che lui potesse rappresentare un pericolo per la nostra democrazia. Quella frase fu un errore che non trova nella realtà umana di Salvini alcuna conferma".