Berlusconi: "Sarebbe irresponsabile interrompere il governo Draghi"

·1 minuto per la lettura

AGI - Silvio Berlusconi ha avvertito che sarebbe "davvero irresponsabile" interrompere l'esperienza del governo Draghi. "Questo governo sta portando l'Italia fuori dall'emergenza sanitaria ed economica", ha sottolineato il leader di Forza Italia in un'intervista al Corriere della Sera, rispondendo alla domanda se si attenda elezioni anticipate nel caso in cui Mario Draghi fosse eletto al Quirinale. "È un lavoro difficile che sta procedendo con buoni risultati grazie al senso di responsabilita' di tutte le forze politiche", ha aggiunto Berlusconi, "sarebbe davvero irresponsabile pensare di interromperlo prima del tempo per bloccare il Paese in una campagna elettorale".

"Per la stessa ragione" secondo l'ex premier "parlare ora di legge elettorale significa far circolare veleni, mentre l'Italia si aspetta che la politica si occupi di tutt'altro, di vaccini, di Pnrr, di tasse, di pensioni, del benessere e della sicurezza degli italiani". In ogni caso, ha precisato Berlusconi, "di Quirinale non intendo parlare né occuparmi fino a quando un presidente come Sergio Mattarella sarà nel pieno delle sue funzioni".

Il centrodestra deve distinguersi "per l'equilibrio, la serietà, la coerenza delle sue proposte": è l'auspicio espresso dal leader di Forza Italia. Sul rapporto con gli alleati e la possibilità che emerga un nuovo federatore del centrodestra, Berlusconi ha osservato che "Giorgia Meloni e Matteo Salvini hanno entrambi grandi capacità e un profilo fortemente caratterizzato". "Da qui alle elezioni, che non sono imminenti, si trovera' la soluzione migliore", ha aggiunto l'ex premier che ha indicato il suo obiettivo politico nel "mantenere unito il Paese, in uno stretto rapporto con l'Europa".  

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli