Berlusconi, summit Ppe in forse: "Medici sconsigliano presenza"

·1 minuto per la lettura

La partecipazione fisica del fondatore di Forza Italia Silvio Berlusconi al vertice di tre giorni che il Partito Popolare Europeo terrà a Roma la settimana prossima è in forse. "Gli ho parlato - dice il vicepresidente del Ppe e coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani, in conferenza stampa a Roma, trasmessa in diretta streaming via social - lui vuole assolutamente essere presente". Tuttavia, continua, "i medici gli hanno sconsigliato la presenza fisica a Roma: consigliano riposo. Oggi avrà ancora un controllo medico: vedremo cosa diranno, ma non credo che cambieranno opinione".

Berlusconi, "che ha sempre ribadito la sua appartenenza al Ppe, vorrebbe essere presente", aggiunge. "Vediamo che cosa gli autorizzeranno i medici - prosegue Tajani - la sua volontà" è quella di essere presente. "Se dipendesse da lui partirebbe martedì mattina. I medici lo hanno fortemente sconsigliato, per il viaggio e tutto il resto", conclude. L'intervento di Berlusconi è previsto martedì mattina, subito dopo quello del presidente del gruppo del Ppe Manfred Weber.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli