Bernini: embargo armi a Turchia è truffa se non retroattivo

Rea

Roma, 16 ott. (askanews) - "Non vedo in giro bandiere arcobaleno che sventolano o indignate manifestazioni pacifiste contro il nuovo massacro del popolo curdo. Del resto, i nostri partigiani della pace hanno sempre, storicamente, avuto una predilezione per la difesa delle dittature, fossero l'Unione Sovietica o il regime di Saddam. I curdi che hanno combattuto contro l'Isis per preservare la nostra libertà non rientrano evidentemente in questa orribile lista". Lo sostiene Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

"Ma quello che sconcerta di più è la posizione dell'Europa, ipocrita e imbelle, e del governo italiano che contrabbanda l'embargo non retroattivo delle armi alla Turchia come una misura sufficiente per rispondere a questo scempio dei diritti. Un embargo efficace deve necessariamente comprendere anche i vecchi contratti, visto che stiamo consegnando altri cannoni ad Erdogan, altrimenti il decreto annunciato da Di Maio sarà solo una beffa, anzi una truffa", conclude Bernini.