Bernini (Fi): accordo di Malta calamita per i migranti

Rea

Roma, 24 set. (askanews) - "È troppo presto per dire che l'accordo di Malta rappresenti davvero una svolta europea sulla gestione dei migranti: al di là dei toni trionfalistici del governo italiano, infatti, restano diverse incognite, a partire dalla rotazione volontaria dei porti e dall'esclusione di chi arriva sui barchini". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

Inoltre, prosegue Bernini, "l'intesa dovrà passare al vaglio della maggioranza dei Paesi Ue che si è sempre opposta sia a farsi carico delle quote assegnate dalla Commissione, sia soprattutto alla revisione del regolamento di Dublino. L'unica certezza è che il combinato disposto dell'accordo di Malta e della riapertura dei porti annunciata dal governo giallorosso diventerà presto una calamita per i migranti facendo così ripartire il business dei trafficanti di uomini".